Il concerto

Passione e ritmo incalzante saranno al centro del concerto di mercoledì 7 agosto alle 21, al Parco della Colonia di Castel Raniero, per una serata tutta dedicata al Tango. Ad esibirsi, i Tres por Tango: Alberto Fantino alla fisarmonica, Angelo Vinai al clarinetto e Maurizio Baudino alla chitarra, accompagnati dalla voce di Celeste Gugliandolo. In programma, tra i tanti brani previsti, anche i pezzi più famosi della tradizione, come  “El Choclo”, “A Media Luz”, “Caminito”, “Balada Para un Loco” e “La Cumparsita”. L’evento è parte della Rassegna musicale In tempo, curata da Donato d’Antonio, direttore artistico della scuola di Musica Sarti. L’ingresso è gratuito.

 

 

Il Trio Tres Por Tango

nasce dall’incontro tra tre musicisti, che dopo lunghi ed importanti percorsi musicali da solisti, in orchestre e gruppi da camera hanno deciso di unire alla loro amicizia anche l’amore per il tango e la musica dare vita ad un nuovo progetto. Appena formato, il Trio è già stato ospite del Festival di Tango di Cuneo e del Festival di Tango della Val Cenis, oltre ad essere invitato a suonare in rassegne concertistiche in Italia.

 

Angelo Vinai

Si è diplomato in clarinetto a pieni voti sotto la guida di Massimo Mazzone, si è in seguito perfezionato presso  l’orchestra I.A.E.M in Germania, nonché con i maestri Giuffredi, Pay, Meloni e Sobrino. Dal 1985 è primo clarinetto solista dell’orchestra B. Bruni di Cuneo e collabora stabilmente presso le orchestre Internazionale d’Italia, Sinfonica di Asti e Filarmonica di Torino, con le quali ha effettuato tournée in Spagna, Argentina, Francia, Svizzera, Portogallo, Germania e Malesia.

Ha suonato con il gruppo Caronte di Brescia, l’Orchestra Verdi di Milano, l’Orchestra del festival di Brescia, l’orchestra del Teatro Regio di Parma, i Virtuosi di Roma e collaborato con direttori e solisti di fama, tra cui Salvatore Accardo, Luciano Berio, Placido Domingo, Lorin Maazel, Daniel Oren, Zubin Mehta, Josè Cura, Katia Ricciarelli, Uto Ughi, Lu Jia, Cecilia Gasdia, Josè Carreras, Viktoria Mullova, Mstislav Rostropovic, Andrea Bocelli. E’ vincitore di tre audizioni consecutive presso l’orchestra dell’ente lirico “Arena di Verona” con la quale collabora dal 1996 anche in qualità di prima parte e clarinetto basso.

E’ direttore Artistico e fondatore dell’orchestra Amatoriale Italiana nonché il fondatore del gruppo Quintettango con il quale ha vinto il concorso Word Music nel 2001. Ha partecipato al Concerto di presentazione dell’inno per le  Olimpiadi 2006 con Claudio Baglioni e a due Concerti di Natale in Vaticano in diretta su canale 5 con artisti di fama internazionale.

Ha partecipato a varie trasmissioni radiofoniche e televisive per la RAI e per Mediaset e ha al suo attivo 6 cd. Collabora con il gruppo Jazz “ Piccolo Valzer “di Riccardo Zegna e nell’ambito jazzistico ha collaborato tra l’altro con Michel Petrucciani, i Manhattan Transfer ed il trombettista Alberto Mandarini.

Ha suonato come solista con diverse orchestre (Bruni, Internazionale, Caronte, Amadeus, Filarmonica di Torino) ed ha eseguito in prima nazionale il quintetto Opus Number Zoo di Luciano Berio. Nel 2008 ha suonato per l’Ambasciata Italia a Bucarest con il quintetto Jubal per la stagione concertistica “Primavera Musicale Italiana“ dedicata ai migliori giovani talenti musicali. Dal 2001 è titolare della classe di strumento presso il Liceo Musicale “E. Bianchi” di Cuneo.

 

Alberto Fantino

E’ nato ad Albenga (SV) e ha studiato fisarmonica classica sotto la guida del M° Daniele Ravaglia. Ha partecipato a numerosi concorsi fisarmonicistici ottenendo molte affermazioni tra le quali: il I° premio assoluto al IV° Festival Nazionale “Città di Torino”, I° premio assoluto al II°, III° e IV° Trofeo “Pietro Napoli” di Livorno, il I° premio assoluto al IV° “Trofeo Nazionale di Fisarmonica” di Ancona, il I° premio assoluto al III° e IV° Concorso Nazionale “Città di Genova” ed il I° premio assoluto al V° “Trofeo Endas” di Genova.

Ha svolto attività didattica in diversi Civici Istituti Musicali del cuneese (Peveragno, Boves, Caraglio, Beinette, Savigliano) e presso il Liceo Musicale “E. Bianchi” di Cuneo. Svolge un’intensa attività concertistica in qualità di solista, in duo col chitarrista Cristiano Alasia (col quale ha effettuato una tournèe in Tunisia per conto dell’Ambasciata Italiana), col pianista Antonio Valentino (col quale ha inciso il cd “Danze del riso e dell’oblio” di Nicola Campogrande pubblicato dalla Stradivarius e distribuito dalla UNIVERSAL©, e l’intera colonna sonora del film “Valzer” di S. b Maira pubblicata dalla casa discografica CAM©), col quartetto  “Café express” e con l’ensemble “Crossing Sound Project”.

Ha suonato più volte con l’Orchestra della RAI-TV di Roma diretta dal M° Caruso partecipando ad alcune trasmissioni su RAI 1 trasmesse da Cinecittà e condotte da Pippo Baudo. Dal 2001 collabora con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai eseguendo diverse prime assolute (o prime nazionali) tra cui: “Amori incrociati” di A. Corghi (direttore M° Gianandrea Noseda); “Correspondances” di H. Dutilleux (direttore Arturo Tamayo); “…Her Death!” di A. Corghi (direttore Daniel Kawka).

Suona stabilmente accompagnato dal “Quintetto d’archi” dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, e collabora, in qualità di solista, con l’Orchestra Sinfonica “B. Bruni” di Cuneo e con il  “Viotti Ensemble” e col “Peonia Quartet” gruppi formati da prime parti e strumentisti dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai.

Tra gli ultimi impegni in veste di solista si segnala una turné in Israele su invito del Consolato Generale Italiano in occasione della Festa della Repubblica Italiana, un concerto presso la Cappella Paolina del Quirinale, nella stagione concertistica “I concerti del Quirinale” trasmesso in diretta su Radio Rai-Tre, il concerto “Il mio cinema” di Andrea Bocelli trasmesso su Raiuno. In qualità di compositore, ha lavorato nell’ambito della “musica classica” scrivendo per duo, trio, quartetto, orchestra d’archi, coro, ecc..; recentemente una sua “Ave Maria” per Tenore e Orchestra d’archi è stata eseguita dall’Orchestra Sinfonica del Quebec (Canada) in Canada e in Germania. Ha al suo attivo ha diverse produzioni discografiche con diversi ensemble. Da oltre trent’anni suona fisarmoniche costruite in Castelfidardo dalla ditta “Bulgari Armando”.

 

Maurizio Baudino

Intraprende giovanissimo lo studio della chitarra, diplomandosi con il massimo dei voti presso il Conservatorio “G. F. Ghedini” di Cuneo e, con lode, presso il Politecnico “Scientia et Ars” di Vibo Valentia. Nel corso dei suoi studi ha partecipato a masterclasses tenute dai più grandi maestri al mondo, tra cui Alvaro Pierri, Tilmann Hoppstock, Pavel Steidl, Sergio e Odair Assad, Frank Bungarten, Eduardo Isaac, ed altri, ma deve la sua formazione musicale e strumentale, principalmente, all’incontro con i Maestri Giampaolo Bandini e Giovanni Puddu.

Vincitore di premi in numerosi concorsi, da sempre attento alle più diverse espressioni musicali, ha suonato in diversi ensemble di musica rock, folk, jazz, con un occhio di riguardo per la musica sudamericana, brasiliana ed argentina in particolare. Si è esibito durante il concerto inaugurale della “Festa del Cinema” di Roma sotto la direzione del M° Riccardo Muti in un programma interamente dedicato alla musica per il cinema di Nino Rota. Con il M° Muti ha avuto l’onore di esibirsi in alcune prestigiose sale tra cui la Mediterranean Conference Centre de La Valletta (Malta), il Teatro Mariinsky di San Pietroburgo ed il Teatro Stanislavsky di Mosca.

Nel luglio 2007 ha eseguito Porgy and Bess di G. Gershwin sotto la direzione del M° Wayne Marshall, mentre nel 2008 ha partecipato, in diretta Radio RAI, al Galà Cole Porter, sotto la direzione del M° Kevin Farrell e accompagnando la voce di una delle più importanti interpreti viventi del compositore americano, Kim Criswell. Come arrangiatore e compositore ha curato produzioni discografiche, scritto musiche originali per spettacoli teatrali e collabora da anni con la Compagnia teatrale “Il Melarancio” e l’attrice Elisa Dani.

Ha all’attivo diverse incisioni discografiche, sia come collaborazioni che come progetti da solista o in gruppi da camera. Le sue opere e trascrizioni per chitarra sono pubblicate dalle case editrici Glissato e Sinfonica. Svolge da anni una intensa attività didattica, invitato regolarmente in Festival e Masterclass in Italia ed all’estero e come membro di Giuria in Concorsi nazionali ed internazionali. E’ docente di Esecuzione ed interpretazione presso il Liceo Musicale “E. Bianchi” di Cuneo.

 

 

Celeste Gugliandolo

Classe’84, è la cantante del gruppo I Moderni, secondi classificati a Xfactor5 nel 2012. Nasce a Messina e si trasferisce a Torino nel 1998. Attualmente vive a Torino e a Roma. Si diploma in violoncello, pianoforte complementare e canto corale al Conservatorio “A.Corelli” prima e al “G.Verdi” poi. Frequenta la scuola del Teatro Stabile di Torino, dove si diploma nel 2009. Dal 2012 al 2015 pubblica con l’etichetta SonyMusic 3 album: NonCiPensoMai, Troppo Fuori, In/Cassa e la compilation di Natale XfactorChristmas 2015. Nel maggio 2016 esce “I Figli Buoni” il suo primo album solista, per l’etichetta indipendente di Bristol BlackCat, album presentato anche all’Istituto Italiano di Cultura di Parigi e all’Accappella Hall di SanPietroburgo. Attualmente lavora alla produzione del nuovo EP dei Moderni.

Testimonial della campagna McDonald’s 2014. della campagna ministeriale “Alza il Volume non il Gomito”, della campagna “Omofobia No Grazie” e colonna sonora della campagna di Bosch Italia “MissioneAmbiente”. E’ stata conduttrice televisiva di “Xfactor on Ice” e vocal coach della trasmissione “Verdi a Modo Mio” prodotta da DeaKids per Sky. Finalista ad Area Sanremo Giovani 2016 e ai Wind Music Awards 2014. Partecipa a numerosi radio tour in tutta Italia (radio 105, radio Italia Live, radio Montecarlo, radio Norba, radio DeeJay ) .

Dal 2015 è membro stabile della Compagnia dei Demoni, Parrinello/Montanino, con in quali ha vinto il Fringe Napoli nel 2015 con lo spettacolo “L’Invenzione Senza Futuro – viaggio nel cinema in 60 minuti”, attualmente in tour insieme a Blink, di P.Porter, rappresentato per la prima volta in Italia e prodotto da OffRome, Teatro Libero di Palermo e Teatro della Tosse di Genova. A ottobre 2017 partecipa al workshop di C.Rifici e L.Calamaro sulla scrittura scenica,  presso il LAC di Lugano. A dicembre debutta con BLINK di P.Porter al festival T.R.E.N.D. nuove frontiere della drammaturgia britannica Roma.

Il 31 dicembre 2017 presenta il Capodanno in p.zza San Carlo a Torino, produzioni FuoriVia, sotto la direzione artistica di Samuel (Subsonica), col quale interpreta brani del suo ultimo album solista. A gennaio 2017 Reading Musicale ‘Ritratto di Famiglia con Violino’ sul giorno della memoria con il suo quartetto klezmer ‘Le Nuages Ensamble ‘. A Luglio 2017 debutta con lo spettacolo concerto ‘Lo Stesso Mare’ con Alessio Boni al teatro delle Muse di Ancona.

A Ottobre 2017 debutta alla Casa Teatro Ragazzi di Torino con Dracula_Rock Shadow Opera  musical con la musica originale dei Perturbazione e regia di ControLuce Teatro d’ Ombre.  A Febbraio 2018 è autrice e interprete del concerto spettacolo GRANPASSATO_uno sconcerto, viaggio nel medley insieme a I Moderni. A settembre 2018 è impegnata come coprotagonista della sketchcom MonsterShop per DeAkids nel ruolo di Nyla, in onda su Sky ( di cui è anche autrice della sigla insieme a B. Vessicchio ).

A febbraio 2019 debutta come Wendy nello spettacolo Peter Pan , produzione Teatro Stabile di Genova, per la regia di G.Scaramuzzino. Nella maggio 2019  debutta nella commedia goldoniana La bancarotta, con N.Balasso, regia S.Sinigallia, produzione Teatro Stabile Bolzano .

Ha lavorato, tra gli altri , con Maria Amelia Monti ed E. Erba (2017)  N. Bruschetta ( Amleto 2015/16) ,R.Zibetti (GerusalemmeLiberata 2015/17), C.Bogomolov ( mise en espace Fondazione Rebaudengo 2011 ), J. Ferrini (La Figlia di Jorio 2011 ), B. Rosso( Flags 2010 ), A. Pizzech ( l’Eredità Festival dei Due Mondi Spoleto 2009), M. Avogadro ( I tre De Musset, L’ Incorruttibile 2008/09 ), D. Polidoro (La  Crociata dei Bambini di Strada),D. Livermore (Mare Dentro).

 

 

Faenza, 24/07/2019