Un centinaio di persone, per lo più genitori con bambini, hanno preso parte sabato scorso all’open day organizzato dalla scuola di disegno Tommaso Minardi che si è svolto nei nuovi spazi all’interno del complesso Faventia Sales ex Salesiani, inaugurati nell’occasione.

Le nuove aule saranno destinate alle attività rivolte a bambini e ragazzi e alla sperimentazione di formule didattiche interdisciplinari da realizzarsi in collaborazione con la scuola di Musica “Giuseppe Sarti”, da poco trasferita all’interno dello stesso complesso, e che ampliano la gamma dei corsi ospitati nella sede storica di via Ughi 3 a Faenza.

 

L’evento, dedicato anche e soprattutto ai bambini, ha visto la partecipazione dei giovani allievi della scuola di musica Sarti.

 

Particolarmente apprezzate dai presenti le atmosfere create dal connubio arte e musica interpretato dai giovani musicisti della scuola Sarti che hanno eseguito brani ispirati alle opere artistiche presenti. Un connubio destinato a essere la caratteristica peculiare di una esperienza di didattica interdisciplinare e sperimentale condivisa dalle due scuole artistiche, Minardi e Sarti, entrambe gestite sul piano organizzativo dalla Scuola Angelo Pescarini Arti e Mestieri.

L’evento è stato inoltre arricchito dalla partecipazione attiva di artisti quali il designer Giovanni Delvecchio che ha presentato costruzioni di design legate al legno tema di un suo prossimo workshop, e la storica dell’arte Viola Emaldi che ha creato una installazione ispirata alla mitologia classica, mentre i docenti Antonella Bassenghi e Mirco Denicolò hanno svolto brevi lezioni a scopo divulgativo.

Tutta l’offerta dei corsi da febbraio a giugno su http://scuolapescarini.com/scuola-di-disegno-e-plastica-tommaso-minardi-faenza/

Faenza, 20 gennaio 2020                                                                                                                   Patrizia Cevoli