Michaela Bilikova al violino e Davide Burani all’arpa.

“Souvenir d’estate: un romantico viaggio musicale in Europa” è il titolo del concerto in programma domenica domenica prossima, 21 giugno, alle 18,30 al Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza. Michaela Bilikova al violino e Davide Burani all’arpa eseguiranno musiche di Tchaikovsky, Elgar, Kreisler.

L’evento si svolge in occasione della Festa europea della musica, grazie al progetto regionale “Musica maestro! Musica ragazzi! Festa della musica, gemellaggi!”, ma rappresenta anche l’ouverture ideale alla nona edizione della rassegna musicale estiva “In Tempo”, sotto la direzione artistica di Donato D’Antonio.

L’ingresso al concerto è di cinque euro con prenotazione obbligatoria a info@micfaenza.org; oppure 0546-697311 (entro domani, sabato 20 giugno, dalle 9 alle 14).

Come nelle passate edizioni la rassegna “In tempo” proporrà una gamma di appuntamenti che spaziano dalla musica classica al jazz, in luoghi prestigiosi della città, e rappresenta una opportunità per avvicinare il pubblico alla tradizionale stagione del Masini Musica 2020.

Sono dieci i concerti di quest’anno, alcuni dei quali saranno preceduti da un contributo in poesia. Quattro saranno ospitati al Mic: 9 luglio alle 21 “Il sogno romantico” con Daniela Gentile al pianoforte e Luigi Santo alla tromba. Musiche di Peskin, Piazzolla, Gershwin; 23 luglio alle 21verrà presentato un documentario per il centenario della nascita di Fausto Coppi con Rossella Spinosa al pianoforte; 6 agosto alle 21.00 “Film da ascoltare” con la Toscanini Next. Musiche di: Bernstein, Piazzolla, Musorgskij; 20 agosto alle 21 “Omaggio a Kurt Weill” con Daniele Santimone alla chitarra, Tiziano Negrello al contrabbasso e Massimo Mantovani al pianoforte. L’ingresso è di cinque euro con prenotazione obbligatoria a info@micfaenza.org; 0546-697311 dal martedì al venerdì dalle 9 alle 18; il lunedì e il sabato dalle 9 alle 14.

Anche quest’anno il complesso ex Salesiani, recentemente restaurato, ospiterà tre concerti: 16 luglio alle 21 nella chiesa, “Omaggio a Segovia” con l’Orchestra della Cappella musicale della Basilica di S. Francesco di Ravenna, con Donato D’Antonio alla chitarra, direzione di Stefano Bartolucci su musiche di: Wagner, Rossini, Castelnuovo Tedesco; 13 agosto alle 21 “Da Bach a Cassadó” con Denis Burioli al violoncello. Musiche di Bach e Cassadó; 27 agosto alle 21 “Classico e Jazz” a cura dei solisti dell’accademia Marco Allegri. Musiche di Mozart, Paganini, Ellington.

Si volgeranno all’aperto, in Piazza della Molinella, i concerti “Da Cinecittà a Hollywood” con la Toscanini Next che eseguirà colonne sonore di Rota, Balcalov e Mancini mercoledì 29 luglio alle 21, e “The latin Itch” con Daniele Santimone alla chitarra, Tiziano Negrello al contrabbasso, Gianluca Berardi alla batteria e Mattia Cappelli al sax, sabato 5 settembre alle 21.

La rassegna si concluderà martedì 8 settembre al Museo Carlo Zauli con la prima assoluta per il Ceramic performance festival, in collaborazione con Ossessioni 2020, con il concerto dal titolo “The whalebone arch, intrecci fra musiche e terra” di Claudia Losi, alle 21.

Per questi ultimi sei concerti è obbligatorio prenotarsi scrivendo a scuoladimusicasarti@gmail.com; l’ingresso è gratuito con offerta libera destinata alle attività della Scuola Sarti.

Inoltre, è prevista la possibilità di offrire un contributo a favore della Croce Rossa italiana.

 

 

Faenza, 19 giugno 2020