Sarà un concerto tutto dedicato a uno dei più grandi maestri europei del ‘900, il prossimo appuntamento della rassegna musicale “In tempo”, nell’ambito di Emilia Romagna festival, dal titolo “Kurt Weill, from Berlin to Broadway.

Giovedì 20 agosto alle 21 il “Kurt Weill trio”, composto da Daniele Santimone alla chitarra, Tiziano Negrello al contrabbasso e Massimo Mantovani al pianoforte, si esibirà in un tributo alla produzione non classica di questo compositore tedesco estremamente versatile che ha incarnato nella sua produzione le tendenze creative del XX secolo. Una produzione ancora oggi di grande attualità e originalità, quale risultato della sua capacità di sintetizzare culture diverse attraverso la fusione di elementi artistici appartenenti sia ai diversi ambiti della musica, che a quelli del teatro, vedi fra tutti la collaborazione con Bertolt Brecht per la celeberrima “Opera da tre soldi”, e del cinema.

un paio di occhiali e un apenna appoggiati su uno spartito.

L’ingresso al concerto è di cinque euro con prenotazione obbligatoria a info@micfaenza.org; 0546-697311 dal martedì al venerdì dalle 9 alle 18; il lunedì e il sabato dalle 9 alle 14.

E’ possibile partecipare, prima del concerto e previa prenotazione,  ad una visita guidata a tema musicale alla collezione del MIC, alle ore 20. l’ingresso al concerto più la visita guidata è di otto euro.

Il prossimo appuntamento della rassegna “In tempo”, a cura di Donato D’Antonio, è in programma per giovedì 27 agosto al Complesso ex salesiani alle 21 con un doppio concerto, fra classico e jazz, con i solisti dell’Accademia Marco Allegri.

 

DANIELE SANTIMONE

Diplomatosi col massimo dei voti al Berklee College of Music di Boston e al Conservatorio “F. Venezze” di Rovigo, Daniele Santimone ha collaborato con diversi musicisti di rilievo nel panorama jazzistico nazionale e internazionale tra cui, Giulio Capiozzo, Ares Tavolazzi, Marco Tamburini, Jimmy Owens, Billy Hart, Cameron Brown, Joe Magnarelli, Jesse Davis, Karl Potter, Roberto Gatto, Marcello Tonolo, Pietro Tonolo, Dario Deidda, Fabrizio Bosso e moltissimi altri. Attivo in diversi ambiti stilistici, si è esibito in importanti rassegne musicali a livello internazionale con artisti quali Eumir Deodato, Patrizia Laquidara, Mario Biondi, Ricky Gianco, Jarrod Lawson, Glenn Jones. La sua discografia comprende diversi lavori come sideman, leader e co-leader. E’ docente di Chitarra Jazz presso il Conservatorio “C. Pollini” di Padova e dirige da diversi anni l’ensemble Jazz della Scuola di Musica “G. Sarti” di Faenza.

 

MASSIMO MANTOVANI

Massimo Mantovani, violinista, pianista e arrangiatore, svolge da anni attività nel campo del jazz e della musica moderna. Ha collaborato con numerosi artisti italiani e internazionali, tra i quali Jimmy Villotti, Hengel Gualdi, Marco Tamburini, Gabriele Mirabassi, Donovan Mixon, Tom Sheret, Pedro Mena Peraza, Sandra Rheder, Dirk Hamilton. È uno dei soci fondatori dell’Associazione Musicisti di Ferrara (AMF), nell’ambito della quale si occupa da oltre vent’anni dell’organizzazione dei corsi di Pianoforte jazz, Teoria, Guida all’ascolto della musica classica e moderna.

 

TIZIANO NEGRELLO

Diplomato in Contrabbasso presso il Conservatorio di Rovigo “F. Venezze” nel 1989, sotto la guida del Maestro Francesco Acocella. Studia in seguito con il Maestro Ludwig Streicher.

Inizia lo studio della Musica Jazz sotto la guida di Tomaso Lama,Claudio Fasoli e Pietro Tonolo. Partecipa ai corsi estivi di Siena Jazz ’96 ottenendo la borsa di studio

Nel ’97 con il Warp trio vince il premio Rotary “Giovani Talenti del Triveneto”.

Partecipa a numerose masterclass tenute da artisti quali John Patitucci, Ares Tavolazzi, Paolo Costa, Massimo Moriconi e molti altri e,come batterista partecipa a masterclass con artisti come Lele Melotti, Vinnie Colaiuta, Max Roach, Ellade Bandini. Come Contrabbassista, Bassista elettrico e Batterista ha la possibilità di spaziare tra molti generi musicali con all’attivo collaborazioni e dischi con artisti italiani e internazionali viaggiando tra la musica classica, il contemporaneo, il jazz, il pop e la ricerca. Dal 2001 è docente di Contrabbasso, Basso elettrico, Batteria jazz, Lettura Ritmica ed è uno dei coordinatori della Big Band della scuola Comunale di Musica “Sarti” di Faenza